Page:APUG 2300 B2.djvu/131

From GATE
This page has not been proofread

A pranzo il Comandante Zappi ha parlato in modo che la sua relazione era una continua esortazione. Egli con Mariano leggevano tutte le sere la preghiera del mese di Maggio, e poi ha cercato di fare quella di Giugno. Hanno promesso di andare a Lourdes. Il 30 giugno hanno spezzato l'ultimo frammento di pemmican, l'hanno mangiato con devozione e poi si sono messi nelle mani del Signore. La mattina del 12 Luglio sentì un rumore nuovo "Sarà uno dei tanti rumori del ghiaccio" disse Mariano. Ma il suono strano si ripetè. Zappi balzò su, Mariano da vari giorni non poteva muoversi. Vide una cosa nera, si arrampicò sopra un hummock, vide il fumo.
Si agitò, scivolò più volte, si arrampicò di nuovo.

Questo movimento lo fece scorgere al Krassin che era diretto in altro punto. Riuscì ad aver forza fino a salire sulla scala di corda. Mariano era anche egli tranquillo ma senza speranza. Zappi ha sempre sperato. Li aveva addolorati l'indifferentismo [1] di Malmgren. Hanno tentato battezzarlo, ma non so ancora che cosa hanno fatto.

This page contains the following annotations: