Page:APUG 2300 B2.djvu/130

From GATE
This page has not been proofread

motolancia va per prendere i reduci. Aspettiamo una buona mezz'ora. Finalmente eccolo - Il Generale Nobile con le stampelle è venuto a poppa e aspetta sopra una poltrona.
Il primo a salire saltellando è Cecioni - "Viva Cecioni" poi "Viva Zappi - Viglieri, Biagi, Trojani, Behounek".
Ho abbracciato e baciato quegli reduci e hanno colto la mia commozione. "Siamo stati davanti a Dio, sempre..." mi dice Zappi - Mariano ha perso la vista prima di giungere a Foyn. Malmgren ha cominciato a vaneggiare il secondo giorno. Da qualche giorno Mariano non si muoveva più. Zappi è riuscito a salire per la scala a mano.
In quadrato Cecioni fa colazione e racconta. Il dottor Cabrini gli domanda "Qualche moccolo c'è scappato, eh?" - "Ah no! Non bestemmio più, no, non bestemmio più perchè ho capito...." -
Un po' più tardi portano Mariano. Sono tra i primi, non può che stringer la mano. "Caro Padre!....". "Padre voglio parlar subito con lei solo" e dice questo mentre tutti gli ufficiali si affollano per salutarlo. Poi mi dice che è stato un vero miracolo, e bisognerà dirlo e far qualche cosa in Italia - Vuol confessarsi e far la Santa Comunione. "Ci siamo comunicati con l'ultimo pezzetto di pemmican e poi siamo restati tranquilli".

This page contains the following annotations: