Donate

From GATE


Perché donare

La conservazione e la salvaguardia della memoria storica non rientrano fra le “emergenze”, reali o presunte, che occupano i titoli dei giornali. Ciononostante, la perdita materiale o l’impossibilità di consultare un manoscritto – oggetto unico e mai interamente riproducibile – comporta dei danni difficili da sottovalutare: un pezzo di storia scompare per sempre.
L'obiettivo è di porre argine all'interruzione della trasmissione materiale di conoscenze secolari giunte sino a noi e delle quali siamo responsabili.

Per fronteggiare la reale emergenza di un gran numero di documenti unici che si trova in pessimo stato di conservazione, l'APUG ha fortemente voluto l'installazione di un laboratorio di restauro interno. Data la portata degli interventi, è necessario quanto più aiuto possibile. Grazie a donazioni istituzionali e alla generosità di piccoli benefattori è stato possibile, nel corso degli ultimi anni, salvare numerosi codici.

L'Archivio storico della PUG intende la valorizzazione dei propri fondi come un processo complesso nel quale si inanellano pratiche come la conservazione quotidiana e preventiva, la catalogazione, particolari trattamenti per il consolidamento parziale o totale dei codici, l'eventuale restauro del documento, sino alla messa on line del manoscritto digitalizzato per consentire sia lo studio critico che la divulgazione scientifica.

È possibile contribuire a diversi livelli partendo da interventi sulle legature fino alla deacidificazione integrale del manoscritto per arginare il danno sugli inchiostri che proseguirebbe fino alla scomparsa dello scritto.
Solo una volta messo in sicurezza il manoscritto sarà possibile finanziarne la digitalizzazione e la trascrizione del documento.

Forte imbrunimento dell'inchiostro in APUG 1446 che ha compromesso la leggibilità del testo
Processo di tensionamento con magneti per lo spianamento della legatura manoscritta del codice F.C. 1000
Velatura con metilcellulosa di uno dei disegni di Athanasius Kircher dell'obelisco macuteo (APUG 830)

I nomi dei benefattori figurano nella scheda del Catalogo dei manoscritti italiani (MANUS Online). Una volta concluso il restauro del codice si realizza un evento finale nel quale saranno chiamati a partecipare i donatori e tutti i collaboratori.

Contributi

  • Trattamenti conservativi: da 200 euro per l'intervento sulla legatura a 3.000 euro per il restauro di un codice particolarmente complesso.
  • Conversione in formato digitale e pubblicazione in GATE: 800 euro a manoscritto and 15 euro a lettera (per i progetti di Corrispondenze)

I costi presentati sono indicativi per interventi di massima. Qualora si voglia partecipare a un progetto di valorizzazione completo il benefattore sarà invitato a una presentazione del progetto nel quale saranno dettagliati i costi.

Mail.svg

Per maggiori informazioni non esitate a contattare lo staff dell'archivio compilando il form a questa pagina


Bank transfer
Pontifical Gregorian University
Banca Popolare Etica - IBAN: IT82 A 05018 03200 000011180791 - Bic Swift: ETICIT22XXX

PayPal
archivio@unigre.it

Reason : Donation to Historical Archives



I manoscritti salvati

Nel corso di quasi 10 anni di lavori sono stati realizzati numerosi interventi. Ricordiamo i più significativi:

  • i due volumi con la corrispondenza di Cristoforo Clavio e Galileo Galilei (APUG 529 e APUG 530). Insieme ad altri codici dell'archivio alcune lettere furono presentate in occasione della mostra Magistri astronomiae dal XVI al XIX secolo: Cristoforo Clavio, Galileo Galilei e Angelo Secchi;
  • i disegni degli obelischi e tre codici inediti di Athanasius Kircher;