Page:APUG 2300 B2.djvu/105

From GATE
This page has not been proofread

sempre detto ai miei compagni. Credo pure che se qualcuno non li sosteneva essi erano perduti. Ma mi sentivano parlare con tanta persuasione, che la mia fiducia ha finito di imporsi anche a loro. C'è 'milioni' di persone che pregano, dicevo, è impossibile che non sia ascoltata la preghiera di tanti. E l'abbiamo proprio capito in tante cose, e poi spero di poterle scrivere...".
- "Ma come mai non si è potuto comunicare prima con la Radio" - "Ma! E' che non ci ascoltavano. Ma io ho avuto sempre fiducia, anzi dissi che stessero sicuri che la Radio certamente funzionerebbe. Tanto che restarono imprigionati anche loro di questa mia certezza...".
"Mi fa piacere sentire di questa sua fiducia nell'aiuto del Signore, è quello che anche io ho sempre ripetuto a tutti: è impossibile che il Signore non ascolti le preghiere di tante anime buone. Il Signore permetterà le tribolazioni, si, ma finirà col consolarci e condurre tutto al maggior bene di tutti. Ho ripensato varie volte a quello che disse il Santo Padre...".
-"E la funzione della Croce era troppo bella perchè l'inferno non cercasse di vendicarsene. Ma il Signore..."

This page contains the following annotations: