Page:APUG 2300 B2.djvu/82

From GATE
This page has not been proofread

E intanto viene avanti l'ufficiale a portargli un telegramma preparato, ed io cerco di allontanarmi al più presto.
Nella notte dovrebbe arrivare Maddalena col suo idroplano. E' partito da Vadsø alle 18. Vado a dormire vestito per trovarmi pronto all'arrivo.

17 giugno Domenica
L'idrovolante non è arrivato, e più tardi sento che ha trovato nebbia ed è tornato indietro. Da "Italia" niente.
Alle 11 celebro la S. Messa a poppa. Vengono i marinai in pieno assetto, ma sono pochi. C'è anche la guardia armata con baionetta. Dico due parole sul buon Pastore.
Nel pomeriggio andiamo a New London [1] dove sono istallati gli ufficiali che fanno le misure magnetiche e gravimetriche [2]. Vogliono che io resti a pranzo con loro e mi trattengo fino alle 23 quando la motobarca torna a bordo.

18 giugno Lunedì

Quando vado in quadrante a prendere il caffè sento che nella notte si è avuta una lunga comunicazione con "Italia". I feriti vanno migliorando. La deriva ha portato il ghiaccio a 5 miglia dall'isola di

  1. New London o London, a circa 4 km di fronte alla King's Bay, nell'allora Blomstrandhalvøya (halvøya, penisola in norvegese, ovvero Penisola di Blomstrand). Perchè solo negli Anni '50 del secolo scorso col disgelo artico si è capito trattarsi di un'isola. Mantiene nelle attuale carte lo stesso nome.
    Vedasi http://trondsandmo.com/?cat=60
  2. Squadra al comando del professore di geofisica dell'Istituto Idrografico della Marina Marino Tenani, composta dai tenenti di vascello Mariano Jannucci, Ernesto Pellegrini, Paolo Picella e Carlo Felice Albini.
This page contains the following annotations: