Page:APUG 2300 B2.djvu/64

From GATE
This page has not been proofread

7 giugno Giovedì Festa del Corpus Domini
Nessun segno di festa. Mi ritengo fortunato di poter celebrare la S. Messa in quadrato con un marinaio che la serva. Tutti gli altri lavorano a caricare le bombole e le casse.
Dal Braganza e Hobby sentiamo che sono bloccati nei ghiacci.
L'idroplano ha ripreso da iersera i voli di ricognizione, ma non è tornato a bordo perchè non aveva mare libero.
Oggi verrà un legno norvegese che porta un altro idroplano, pilotato da Larsen che completerà l'esplorazione della Svalbard.
Pare che con questa nave pensino di tornar via quelli addetti al dirigibile. Anche il colonnello Biffi pensa di partire. [1]

A mezzogiorno mentre salgo per andare in quadrato a colazione incontro un radiotelegrafista che entra correndo, scende di corsa la scaletta e va a cercare il sig. Baccarani. Dopo tre minuti sento dire che si sta in comunicazione con "Italia" - Possibile?
E' meglio non lasciarsi illudere. Però qualche cosa ci deve essere. Hanno chiamato anche il Comandante. Quei pochi che siamo arrivati in quadrato usciamo subito sul ponte verso la stazione R.T. E' chiusa e il Comandante cogli altri stanno fuori ma mentre arriviamo riaprono ed entrano dicendo che adesso rispondiamo noi.

Noi altri restiamo fuori ed entrano il Comandante col signor Baccarani. Vanno giungendo altri ufficiali e tutti si affollano verso la cabina R.T. Ma insomma che c'è di vero? Pare

  1. Oramai è chiaro, nessuno lo ha detto ma tutti lo hanno pensato, il dirigibile "Italia" non tornerà mai più alla Baia del Re.
    Quando all'improvviso...
This page contains the following annotations: