Page:APUG 2300 B2.djvu/24

From GATE
This page has not been proofread

Mar di Barents
quindicina di metri di lunghezza, isolato, con una elegante torre a piramide, con orologio.
Uscendo sul mare si comincia a ballare con la nave. Ma riesco a dormire tranquillamente dalle 11 alle 4.1/2 salvo una interruzione perchè si fa rumore e movimento verso le 12.1/2.

30 Lunedì.
Il mare è leggermente più calmo, ma le oscillazioni sono sempre ben sensibili. Però riesco a celebrare tranquillamente la S. Messa al quadrato.
Cielo coperto, uniforme, verso le 8 comincia a nevicare. Verso le 14 il cielo si rischiara si scopre. Si vede un bell'azzurro italiano. Il mare è chiaro di un blu intenso come i nostri mari. Si vedono ogni tanto dei gabbiani ma più piccoli di quelli del continente.
Verso le 18 comincia un pò di mare. Alle 19.30 preghiera. Ogni tanto qualche ondata arriva sulla coperta da Nord Est da cui è il vento. Il mare cresce fin verso le 21.
Quando vado a dormire, verso le 23 il mare è ancora mosso ma va diminuendo.
Siamo ormai all'altezza della'isola degli Orsi, ma passiamo ad una cinquantina di miglia ad Ovest. Sono venuti vari marinai a confessarsi, l'avevo avvisato ieri.

1 Maggio. SS. Filippo e Giacomo
Ho dormito tranquillamente fino alle 4.50 e allo svegliarmi trovo il mare calmo.
Alle 6.1/4 celebro la S. Messa. Ormai siamo verso i 75° di latitudine e certo non c'è alcun altro sacerdote in tutto il mondo che celebri la S. Messa a questa latitudine. Per l'ampliamento del Regno di Gesù Cristo. Due marinai fanno la Santa Comunione.

This page contains the following annotations: