Athanasius Kircher Works Transcription Guidelines IT

From GATE
Emblem-important-black.svg Queste linee guida sono valide esclusivamente per la trascrizione delle opere a stampa dei Monumenta Kircheri. Per le linee guida degli altri progetti, preghiamo di consultare le relative pagine.


Oltre alle indicazioni per la trascrizione, in queste linee guida è presente anche la descrizione di altre attività che l'utente è tenuto svolgere allo scopo di facilitare il corretto funzionamento di GATE e di ottimizzare il lavoro di tutti gli altri utenti. Si tratta di piccole aggiunte o modifiche che devono essere eseguite nella stessa pagina in cui viene trascritto il testo della lettera e che servono principalmente a tenere aggiornato lo stato di avanzamento complessivo del lavoro.

In ogni caso ricorda che GATE è un progetto collaborativo, dunque non tutte le attività devono essere svolte dallo stesso utente.

Queste linee guida sono disponibili nelle seguenti lingue:



Criteri di trascrizione

Per trascrivere le lettere vengono seguite alcune semplici regole, che dovrebbero favorire la produzione di trascrizioni standard nonostante la quantità di persone diverse che lavorerà a questo progetto.
Regole di trascrizione di un esemplare a stampa antico

L’opera che si andrà a trascrivere è del 1636: https://gate.unigre.it/mediawiki/index.php/Index:Prodromus_Coptus_sive_Aegyptiacus_(1636).pdf

Caratteristiche grafiche dei testi antichi: es. https://gate.unigre.it/mediawiki/index.php/Page:Romani_Collegii_Societatis_Jesu_Musaeum_Celeberrimum_1678.pdf/9

  • costituiscono un unico carattere i dittonghi (ee. ae oe) e alcune lettere legate (es. ct, st, ss)
  • U e V sono spesso riprodotte con l’unico carattere V come da scrittura epigrafica o utilizzate indistintamente.
  • I e J sono spesso utilizzate indistintamente.
  • caratteristiche del carattere S https://it.wikipedia.org/wiki/S_lunga
  • utilizzo vocali accentate (es. à ò)
  • Iniziali incise
  • Uso di abbreviazioni (es. &)
  • Testo maiuscolo, minuscolo e corsivo
  • Presenza di diversi alfabeti
  • Apparati grafici
  • Impostazione di pagina spesso su due colonne
  • Indicazioni a margine di capitolo, paragrafo o riferimenti
  • Titolo corrente in testa al centro della pagina
  • Indicazione di segnatura (normalmente con lettera alfabetica) in basso al centro della pagina
  • Richiamo in basso a destra della pagina

Modalità di trascrizione

  • scioglimento dei dittonghi
  • inserire U, V, I, J secondo il senso della lingua e non seguendo il segno grafico
  • mantenere Il maiuscolo, minuscolo e corsivo
  • trascrivere a, o etc qualora si trovino accenti non necessari
  • Sciogliere le abbreviazioni e non riportare il carattere anche se c’è (es. & = et, ß = ss)
  • Riportare il testo rispettando maiuscolo, minuscolo e corsivo
  • Quando vi sono alfabeti conosciuti (es. greco) riprodurli utilizzando gli elenchi in Special characters. Qualora non sia possibile riprodurre una o più parole inserire l’indicazione Problematic nel Page status in fondo alla pagina
  • Trascrivere il testo tutto di fila senza mantenere l’allineamento su colonne
  • Parole troncate a fine rigo vanno trascritte tutte di fila senza la lineetta dell’a capo
  • Parole troncate tra una pagina e la successiva vanno trascritte integralmente nella prima pagina e omesse nella successiva
  • si va a capo utilizzando
    a inizio di nuovo paragrafo, capitolo etc. in base al senso della suddivisione

Non vanno trascritti:

  • le indicazioni di capitolo, paragrafo, riferimenti, citazioni che si trovano a margine del testo
  • Il titolo corrente in testa
  • l’indicazione del numero di pagina, foglio
  • l’indicazione di segnatura
  • Il richiamo

Utilizzare Page status indicando

  • la pagina bianca /* Without text */
  • con caratteri arabi, ebraici … /* Problematic */
  • da rivedere /* Not proofread */