Page:Indice Pallavicino 1656-1657.djvu/8

From GATE
Revision as of 10:31, 14 May 2019 by ArchivesPUG (talk | contribs) (top: clean up)
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
This page has not been proofread


c. 2 n. 6. varietà di pareri nelle Generali Adunanze; e ponderazione di ciòche narra il Soave; l. 23. c. 3. n. 8. 9. 10. 11. 24. calunnie del medesimo Istorico sopra il decreto stabilito in questa materia; l. 23. c. 12. n. 1. e 2. ordinazioni del Concilio per mantenimento de' Benefizij Curati; l. 24. c. 7. n. 1. decr. 16. vedi Parrocchie.
Benefizij de Iurepatronato come si debbano legittimamente acquistare; l. 12. c. 13. n. 16. annullazione de' padronati per privilegio disegnata dal Concilio, e contrariata da Cesare; l. 22. c. 5. n. 18. decreto stabilito sopra di ciò; ed opposizioni del Soave; l. 24. c. 7. decr. 9. e c. 10. n. 4. fin al 9. vedi Principi.
Benefizij semplici: concetti del Soave esaminati sopra l'introduzione di essi; l. 8. c. 17. n. 3. 4. 5. e 6. vedi Benefizij ecclesiastici.
Beni ecclesiastici come sia lecito d'affittarsi; l. 24. c. 7. decr. 11.
Bernardino Maffei Cardinale è mandato da Giulio Terzo per trattar l'accordo col Duca Ottavio Farnese; l. 11. c. 16. n. 3.
Bernardo Celsio Cardinal Tridentino, e sue condizioni; l. 4. c. 1. n. 3.
Bernardo Navagero Ambasciador Veneto in Roma scrive una pienissima Relazione intorno alla vita di Paolo Quarto; l. 13. c. 11. n. 12. è promosso alla Porpora dal Successore; l. 16. c. 8. n. 13. eseguzione di ciò nella morte del Cardinale di Mantova; l. 20. c. 6. n. 5. passaggio per Venezia; l. 20. c. 12. n. 7. arrivo à Trento; l. 20. c. 13. n. 2. discorsi, e corrispondenza contratta col Lorenese per commessione del Papa; l. 20. c. 16. n. 4. 5. e 6. andata à Verona dopo la fine del Sinodo; l. 24. c. 9. n. 3.
Bertone Segretario del Cardinal di Loreno mandato à Roma; e discorsi in Trento sopra di ciò; l. 19. c. 5. n. 1. fine della sua messione; l. 19. c. 12. n. 8. lettere ad esso del cardinale da mostrasi al Pontefice; l. 19. c. 16. n. 6. 8. e 9.
Blosio Palladio Vescovo di Foligno e Segretario di Paolo Terzo qual fosse il vero suo nome; risponde in Concistoro alla protestazione del Mendozza sopra il ritorno del' Concilio à Trento; l. 10. c. 13. n. 2.
Bolla di Leone Decimo contra le sentenze di Martino Lutero; l. 1. c. 20. per tutto. opposizioni riferite dal Soave; l. 1. c. 21. per tutto. pubblicazione di essa Bolla in Germania; l. 1. c. 22. n. 1. perché in Wittemberga non eseguita; ivi n. 2. altra Bolla contra l'istesso, dove è condannato assolutamente per Eretico; l. 1. c. 25. n. 1.
Bolla di Leon Decimo in approvazione del le Indulgenze; l. 1. c. 12. n. 4.
Bolla dell'istesso Pontefice in cui si dà titolo di Difensor della Fede ad Enrico Re d'Inghilterra; l. 2. c. 1. n. 4.
Bolla di Paolo Quarto in cui si stabilisce la festa per la Cattedra di S. Pietro; l. 14. c. 1. n. 5.
Bolle diverse di Paolo Terzo per intimazione e prorogazione del Sinodo in Mantova; l. 3. c. 19. n. 10. l. 4. c. 4. n. 1. per altra intimazione e prorograzione di esso in Vicenza; l. 4. c. 5. n. 2. c. 6. n. 2. e c. 9. n. 10. in privazione del Re d'Inghilterra; l. 4. c. 7. n. 3. in nuove intimazioni e prorogazioni del Concilio in Trento; l. 4. c. 17. n. 9. l. 5. c. 4. n. 20. e c. 7. n. 6. contra una prammatica statuita da Carlo Quinto in Ispagna; l. 5. c. 5. n. 1. sopra l'elezione del Papa da farsi in Roma e da' Cardinali; ivi intorno al comparire in Trento per procuratore; l. 5. c. 10. n. 3. e 4. e c. 11. n. 2. in riformazione della Corte Romana; l. 6. c. 13. n. 6. in particolar riformazione del Collegio; l. 9. c. 1. n. 3. e c. 2. n. 4. e 5. in concessione d'alcuni beni ecclesiastici all'Imperadore; l. 10. c. 1. n . 2. per la facoltà de' Nunzij di Germania in materie di Religione; l. 11. c. 2. n. 8.
Bolle di Giulio Terzo sopra la Riformazione e sopra il Concilio; l. 11. c. 11. n. 1. in riformazione del Conclave e del Clero; l. 13. c. 10. n. 1. e 2.
Bolle di Pio Quarto per intimazione del Concilio; l. 14. c. 17. n. 2. e 4. in promulgazione d'un Giubileo al medesimo effetto; ivi n. 2. in riformazione della Penitenzieria e degli altri Tribunali di Roma; l. 16. c. 7. n. 21. e segu. in riformazion del Conclave; l. 18. c. 17. n. 1. e 2. in confermazione del Sinodo; l. 24. c. 9. n. 10. 11. e 13. in dichiarazione del tempo in cui i decreti Tridentini cominciassero ad obligare; l. 24. c. 9. n. 14. per la piena eseguzione di essi; ivi.
Bologna eletta per stanza del Concilio nella sua traslazione da Trento; l. 9. c. 14. e c. 15. per tutto. veneta quivi de' Legati e di molti Vescovi; l. 9. c. 17. n. 1. e 2. varij sentimenti del Papa e dell'Imperadore per tal successo; vedi Paolo Terzo, Carlo Quinto, e Diego Mendozza. salvocondotto offerto dal Pontefice à chiunque venisse per la continuazione del Concilio à Bologna; e sue commessioni, che non si proceda nella decisione de' dogmi; l. 9. c. 20. n. 1. e 3. nona Sessione quivi tenuta con prorogazion de' decreti; l. 9. c. 20. n. 4. esequie celebrate quivi dal Concilio à Francesco Primo; e rendimento di grazie per una vittoria di Carlo Quinto; l. 10. c. 2. n. 1. industrie de' Padri per mantenimento e per esercizio della loro autorità; ivi n. 2. 3. e 7. Sessione decima con nuova prorogazion de' decreti; ivi n. 4. e 5. arrivo d'alcuni nobili Procuratori, e dell'Oratore e de' Prelati Francesi; ivi n. 6. c. 4. n. 4. e c. 7. n. 2. prorogazion della Sessione à giorno indeterminato; l. 10. c. 5. n. 1. varietà di pareri frà i Deputati di Roma intorno al proseguimento ò alla sospensione del Sinodo; e loro sentenza fatta leggere a' Cardinali; l. 10. c. 6. n. 9. e c. 8. n. 2. Congregazioni de' Vescovi sopra la protestazione in Concistoro dell'Ambasciadore Mendozza;