Page:EBC 1616 03 30 1688.pdf/1

From GATE
Revision as of 16:08, 23 January 2019 by ArchivesPUG (talk | contribs) (Not proofread: Created page with "Category:EBC_Lovison_Not proofread Category:EBC_Letters Category:EBC_Pages <!-- PLEASE START TRANSCRIPTION UNDER THIS LINE. DO NOT EDIT PREVIOUS LINES! --> ! Rome...")
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
This page has not been proofread

! Rome,30mars 1616. Bellarmin au recteur du Coll�ge Germanique.^^^8 / Molto R/do Padre, E nenuto qua una persona, che voleva da me una lettera al Vescovo di Sinigaglia � ci� sopradedesse in essequire non so che mandato di Monsig/or Torello, et che io gli des se un'altro giudice. Ho detto, che volevo parlar prima con la R.V. ^Tessendo questa lite appartenente al collegio Germanico. Esso ris ponde, che qui non ci � interesse del collegio, ma di due sorelle cugine, che litigano fra se, et al collegio non importa chi di lo ro venca: et di piu mi ha detto, che Monsig/or Cellese gl'ha dettoo, che io posso et devo dare questa soprasessoria. Tuttavia non vog/^lio far niente, se prima io non sappia il parere di V.R. Per� gli piacer� � scrivermi qualche cosa, � mandar qua alcuno,che mi par li, et bisogner� subito doppo desinare, che io habbia la risposta, perche costui fa instanza di haver la lettera questa sera. Ora pr� me. Di casa li 30. di marzo I6l6. Di V.R. servo in X� Roberto Card/le Bellarmino. (adresse): Al m/to Rdo P. il P.Rettore del Collegio Germanico. /^Rome,Colleg.German. Arch.Romae n.LV fol.146. Autogr. cachet