Difference between revisions of "Page:EBC 1615 12 05 1645.pdf/1"

From GATE
(Proofread)
(One intermediate revision by one other user not shown)
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 1: Line 1:
[[Category:EBC_Lovison_Not proofread]]
+
[[Category:EBC_Proofread]]
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Pages]]
 
[[Category:EBC_Pages]]
<!-- PLEASE START TRANSCRIPTION UNDER THIS LINE. DO NOT EDIT PREVIOUS LINES!  -->
 
 
Molto ill.re Sig.or Cugino, Ho sentito volentieri la buona salute di tutti di casa sua, et ho hauto caro che il Sig.or Marcello studii piu tosto à Siena, che à Pisa, parte per la vicinanza, parte per la buon'aria. Gli mando una lettera per la G.Duchessa quale esso mi ha domandata per impetrare un'offitio al Sig.or Servilio. Piaccia à Dio, che sia indarno come quella dell'anno passato. Ne essendo questa per altro, saluto V.S. con tutta la sua fameglia. Di Roma li 5 di Decembre 1615.<br>
 
Molto ill.re Sig.or Cugino, Ho sentito volentieri la buona salute di tutti di casa sua, et ho hauto caro che il Sig.or Marcello studii piu tosto à Siena, che à Pisa, parte per la vicinanza, parte per la buon'aria. Gli mando una lettera per la G.Duchessa quale esso mi ha domandata per impetrare un'offitio al Sig.or Servilio. Piaccia à Dio, che sia indarno come quella dell'anno passato. Ne essendo questa per altro, saluto V.S. con tutta la sua fameglia. Di Roma li 5 di Decembre 1615.<br>
 
Di V.S. M.to ill.re<br>
 
Di V.S. M.to ill.re<br>
 
Cugino aff.mo per servirla<br>
 
Cugino aff.mo per servirla<br>
Il Card. Bellarmino<br>
+
Il Card. Bellarmino
<br>
+
<pb/>
 
Sig.or Antonio Cervini<br>
 
Sig.or Antonio Cervini<br>
 
Montepulciano<br>
 
Montepulciano<br>
(adresse): Al molto Ill.re Sig.or, il Sig.or Antonio Cervini<br>
 
Montepulciano (cachet)
 

Revision as of 13:34, 12 March 2019

This page has been proofread

Molto ill.re Sig.or Cugino, Ho sentito volentieri la buona salute di tutti di casa sua, et ho hauto caro che il Sig.or Marcello studii piu tosto à Siena, che à Pisa, parte per la vicinanza, parte per la buon'aria. Gli mando una lettera per la G.Duchessa quale esso mi ha domandata per impetrare un'offitio al Sig.or Servilio. Piaccia à Dio, che sia indarno come quella dell'anno passato. Ne essendo questa per altro, saluto V.S. con tutta la sua fameglia. Di Roma li 5 di Decembre 1615.
Di V.S. M.to ill.re
Cugino aff.mo per servirla
Il Card. Bellarmino
---page break---
Sig.or Antonio Cervini
Montepulciano