Page:EBC 1599 03 18 0019.pdf/1

From GATE
Revision as of 13:34, 1 March 2018 by Lorenzo Mancini (talk | contribs) (Validated)
This page has been validated

Molto Ill.re Sig.re.
Di Angelo mi pare benissimo che non venga a Roma per questa estate; ma credo che all'ottobre potria venire, perché non credo che in Perugia sia per fare molto profitto nella scienza, et molto meno nella virtù. Tuttavia V. S. veda quel che convenga, che io non mancarò per modum elemosynae di mantenerlo.
Ludovico Aragazzi non l'ho preso per la camera, ma per aiutante del Secretario. Spero che non riferirà cosa se non buona del fatto mio, et non mancarò di avisarlo de tramente. Del figliolo di Nicola Lorenzini è vero che ha cercato di stare con me, ma non l'ho accettato, et quando haverò male, non mi mancaranno medici vecchi. Lo svario è difficil cosa che l'habbia mentre che N. S.re sta in Roma; ma credo che, fatto Pasqua, anderà spesso a Frascati o Tivoli; et allora accompagnandolo haverò qualche sorta di relassatione.
Procuro di trattare bene la famiglia, et spero saranno contenti. Ho preso quattro palafrenieri soli, perché non più ha voluto N.Sig.re che pigli il Sig.r cardinale Deti suo parente; et mi è parso non dover eccedere, essendo io religioso.
Ho ricevuto la biancheria, quale è bella et copiosa et non occorre mandar altro, perché già havevo hauto dalla Sig.ra Ippolita Piccolomini un buon numero di simili cose. Mando in contracambio alcune cose di Napoli in tre scatoloni et alcune anguille di Comachio, città del ducato di Ferrara. Ha caro ne facesse parte in nome mio al Sig.r Antonio, con dirgli che non sia sollecito dello spoglio, perché ho informato il commissario della Camera, hora card.le di S. Marcello della verità; et il medesimo poi ha fatto monsignor Tarugi; et esso ha preso cura di far capace il Papa, allegando il nostro testimonio.
Non siamo tento poveri che bisogni vender il suo offitio, massime che N. S.re mi provede di ogni cosa et ha ordinato al Datario che io sia il primo ad esser provisto di entrate, et perché non pretendo esser ricco, poca fatiga sarà provedermi.
Mi è tocco il titulo di S.ta Maria in Via, il che è piaciuto assai a questi Signori Aldobrandini, perché in quella chiesa vi è la cappella della casa loro et ivi
---page break---