Page:AKC 1655 05 16 568 164.pdf/1

From GATE
Revision as of 08:25, 11 July 2023 by Carolina Vaz de Carvalho (talk | contribs)
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
This page has been proofread

M.to Revs.do Pre, mio Prone oss.mo Una piena d'occupationi publiche con l'accorrenza di molt'altre familiari mi
hà trasportato fin quà di tempo à riverire il mio Nume humano di sapienza
il mio venerabile, ma benignissimo Padre Atanasio.. Già lo fò con humile, e
tenerissimo affetto, et all'antica usanza di buon' adoratore con mani non vote.
Da quelle del latore Padron di Barca si degnerà V.P. ricevere una Cassettina
piena di donarelli; sproportionati per il gran merito di à chi vanno, e desiderio
di chi le manda; ma conformi alla continoua curiosità dell'uno, et alla presen=
te occasione dell'altro. Essi sono tre conchiglie di specie diverse; una chiocciola;
et un dorso di Granchio, com rametti di coralli di sopra piantativi dalla Natura
Di più; da due oncie di corallo bianco; e la laminetta à mezo rilevo con l'ima=
gini à mio parere della Fama, della Vittoria, e della Pace. Sin dall' anno
passato, che stanno in procinto à cotesta volta, e con tanta dimora non son
cresciuti; colpa della pesca, che non hà dato in questo tempo altro di curioso.
Se lo darà nella presente estate; ne cesseranno le mie diligenze; ne il mio pen=
siero d' ove soglio destinar cose tali, li mutarà.
Europa è lieta, penso quanto più Roma, della stupenda, e già quasi disusata santi=
tà del nuovo Pontefice. Dio per sua bontà faccia mendaci gl'infausti presagij di
breve vita; et essaudendo il voto di tutti i buoni, lunghissima gliela conceda à ri=
storo del Cristianesimo. E con salutare cariss.te il P. Gaspare Sciot, e P. Gio: Batta
Facchinej à V.P. bacio con la mia solita divotione le mani. Di Trapani
à 16 di Maggio 1655.
Di V.P. m.to Revs.da
Divot.mo Servit.re
D.re Giacomo Scafili.
M.to R.o P. Atanasio Chircherio, della Comp.a di Giesù.

Molto Reverendo Padre, mio Padrone osservantissimo

Una piena d’occupazioni pubbliche con l'accorrenza di molt'altre familiari mi hà trasportato fin quà di tempo à riverire il mio Nume humano di sapienza il mio venerabile, ma benignissimo Padre Atanasio. Già lo fò con humile, e tenerissimo affetto, et all'antica usanza di buon adoratore con mani non vote. Da quelle del latore Padron di Barca si degnerà Vostra Paternità ricevere una Cassettina piena di donarelli; sproporzionati per il gran merito di à chi vanno, e desiderio di chi le manda; ma conformi alla continua curiosità dell'uno, et alla presente occasione dell'altro. Essi sono tre conchiglie di specie diverse; una chiocciola; et un dorso di Granchio, com rametti di coralli di sopra piantativi dalla Natura. Di più; da due once di corallo bianco; e la laminetta à mezzo rilevo con l’immagini à mio parere della Fama, della Vittoria, e della Pace. Sin dall'anno passato, che stanno in procinto à cotesta volta, e con tanta dimora non son cresciuti; colpa della pesca, che non hà dato in questo tempo altro di curioso. Se lo darà nella presente estate; ne cesseranno le mie diligenze; ne il mio pensiero d'ove soglio destinar cose tali, li mutarà.

Europa è lieta, penso quanto più Roma, della stupenda, e già quasi disusata santità del nuovo Pontefice. Dio per sua bontà faccia mendaci gl'infausti presagii di breve vita; et esaudendo il voto di tutti i buoni, lunghissima gliela conceda à ristoro del Cristianesimo. E con salutare carissimamente il Padre Gaspare Sciot, e Padre Giovanni Battista Facchinei à Vostra Paternità bacio con la mia solita devotione le mani. Di Trapani à 16 di Maggio 1655.

Di Vostra Paternità molto Reverenda

Devotissimo Servitore
Dottore Giacomo Scafili.

Molto Reverendo Padre Athanasio Kircher, della Compagnia di Gesù.