Page:Romani Collegii Societatis Jesu Musaeum Celeberrimum 1678.pdf/2

From GATE
This page has been validated


ROMANI COLLEGII

SOCIETATIS JESU
MUSAEUM
CELEBERRIMUM,
Cuius magnum Antiquariae rei, statuarum,
imaginum, picturarumque partem
Ex Legato ALPHONSI DONINI, S. P. Q. R.
A Secretis, munifica Liberalitate relictum.
P. ATHANASIUS KIRCHERUS SOC. JESU,
novis et raris inventis locupletatum, compluriumque
Principum curiosis donariis magno rerum appa-
ratu instruxit;
Innumeris insuper rebus ditatum, ad plurimorum, maximè exterorum,
curiositatisque doctrinae avidorum instantiam urgentesque preces novis compluribusque
machinis, tum peregrinis ex Indiis allatis rebus publicae luci votisque exponit
GEORGIUS de SEPIBUS Valesius,
Authoris in Machinis concinnandis Executor.
AMSTELODAMI,
Ex Officina JANSSONIO-WAESBERGIANA.

ANNO M DC LXXVIII. Cum Privilegiis.

MUSEO CELEBERRIMO,

DEL COLLEGIO ROMANO
DELLA COMPAGNIA DI GESÙ,
la cui parte più grande d’antiquaria, statue, ritratti e dipinti
deriva dal lascito di
ALFONSO DONINI, S.P.Q.R.
[...]
P. ATANASIO KIRCHER della Compagnia di Gesù,
dopo averlo arricchito con nuove e rare invenzioni, e di curiosità donate da numerosi principi lo allestì con grande magnificenza;
quindi, dopo averlo ulteriormente dotato di innumerevoli altri oggetti, secondo la richiesta e le incalzanti preghiere di moltissime persone, soprattutto di stranieri, avidi di conoscenze, acquisiti inoltre parecchi nuovi strumenti, ed anche oggetti esotici provenienti dalle Indie, lo presenta ad un pubblico ansioso
GIORGIO DE SEPI Valesio,
esecutore per l'autore delle macchine realizzate

Amsterdam
Dall'officina Janson-Waesberg

Anno 1678. Con privilegio

This page contains the following annotations: