Page:APUG 2300 B2.djvu/128

From GATE
This page has not been proofread

Viene il Generale Nobile che si appoggia da una parte al Comandante Romagna dall'altra alla stampella. Dà uno sguardo serio alla gente e agli ufficiali, è l'unico modo di rispondere allo squillo che ha dato la tromba per l'attenti.
Il mio servente di Messa è malato e un marinaio mi sta vicino ma non sa niente e devo dir tutto da me.
Al Vangelo due parole "Bonor fructus facere". Siamo cristiani, diamo buoni frutti di cristiani... rassegnazione... Dio ci prova con la tribolazione ma poi ci consola, anche con modi che hanno del meraviglioso.
A colazione oggi abbiamo polli e frutta regalati ieri dal piroscafo tedesco.
Nel pomeriggio arrivano due piccoli apparecchi svedesi da Hinlopen.
Sul tardi si mette un forte vento da Ovest e tempesta. La nave è al pontile e comincia a far carbone. Sembra che si confermi la voce che si andrà presto in Norvegia e da Narvik con treno speciale in Italia.

16 luglio Lunedì. La Madonna del Carmine
Celebro la S. Messa da me in cabina.
Tutto il giorno nebbia pioggia e neve, una pioggia polverizzata che alle volte non si distingue dalla neve.
Non sono riuscito a saper niente del Krassin nè del Braganza.

This page contains the following annotations: