Giovanni Paolo Oliva

From GATE

Gianpaulo (Giovanni Paolo) Oliva, * 4.X.1600 (Genova, Italia) e + 26.XI.1681 (Roma, Italia. Sua attività prima del generalato può essere riassunta nei seguenti compiti: insegnamento, formazione, diversi funzioni di governo, rettore del Collegio Germanico, segretario di Francesco Piccolomini e predicatore a Roma. La 11ª CG (8 maggio - 27 luglio 1661) lo elesse come vicario generale con tutti di poteri; il allora P. Generale Goswin Nickel, aveva un’età avanzata e era malato; dalla morte di quest'ultimo il 31.VII.1664, Oliva diventò generale e condusse la SI per circa un ventennio. In questo periodo emersero conflitti interni alla Chiesa tra i diversi ordini regolari e tra gli stessi gesuiti; apparse inoltre con forza questioni di carattere dottrinali come lo scontro tra probabilismo, probabiliorismo e giansenismo che coinvolse pure Blaise Pascal, le querelle sui riti cinesi e malabaraci e polemiche sul quietismo che coinvolse pure Oliva (M. Fois, Oliva Gianpaulo, in DHCJ, II, 1633-1642; cf. anche F. Rurale, Dizionario Biografico degli Italiani, v. 79 (2013), http://www.treccani.it/enciclopedia/giovanni-paolo-oliva_(Dizionario-Biografico)/ [accesso: 08.III.2019].