Difference between revisions of "Page:Notizie circa la Galleria del Collegio Romano.djvu/6"

From GATE
m (ManciniWiki moved page Page:APUG 35 VII 003v.jpg to Page:Notizie circa la Galleria del Collegio Romano.djvu/6 without leaving a redirect)
 
(29 intermediate revisions by 3 users not shown)
Page statusPage status
-
Not proofread
+
Proofread
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 1: Line 1:
<abbr>Sgr.</abbr> Alfonso. In fede di che hanno sottoscritta la presente di propria mano il <abbr>M. R. P.</abbr> Vicario Gen d. Comgn. di Giesù e il <abbr>R. P.</abbr> Rettore del <abbr>Coll.</abbr> Romano e sigillata con li loro sigilli, questo di 13 <abbr>Nov</abbr> dell'anno 1651.<br />
+
<abbr>Sig.<hi rend="superscript">r</hi></abbr> Alfonso. In fede di che hanno sottoscritta la presente di propria<lb/>
Io Gosuino Nikel Vicario <abbr>Gen d. Comgn.</abbr> di Giesù, accetto la Donazione Sopradetta e ratifico la presente scrittura, e prometto di fare affermare quanto in questa si contiene quanto per me quanto per li futuri Generali, e Io sottoscritto di mano propria, e col sigillo del mio offizio.<br />
+
mano il <abbr>M.<hi rend="superscript">to</hi></abbr> <abbr>R.</abbr> <abbr>P.</abbr> Vicario <abbr>Gnle</abbr><ref>APUG 895, c. 86v, line 2: Generale</ref> d.<hi rend="superscript">a</hi> Comp.<hi rend="superscript">a</hi><ref>APUG 895, c. 86v, line 2: Compagnia</ref>
Fabio Albergati Rettore del Collegio Romano <abbr>d. Comgn.</abbr> di Giesu et. loco sigillo + sigillorum<br />
+
di Giesù e il <abbr>R.</abbr> <abbr>P.</abbr> Rettore<lb/>
Ego Antonius Abinantes civis Romanus publicus apostolica authoritate causarum Curia <abbr>Capit. Not.</abbr> et in officio quem <abbr>D.</abbr> So: Francisci Abinanti successior de premisivi rogaty, ideo presens instrumentum subscripsi et pubblicavi et.<br />
+
del <abbr>Coll.<hi rend="superscript">o</hi></abbr><ref>APUG 895, c. 86v line 3: Collegio</ref> Romano e sigillata con li loro sigilli, questo di 13 <abbr>9.bre</abbr> dell'anno 1651.<br />
Si deve qui notare che il tenore <add>d.</add> promessa fatta dal <abbr>P.</abbr> Vicario fu concepito e accordato con il <abbr>sigr.</abbr> Domnini prima ch'egli morisse e dopo la morte fu stipulata la quietanza delle cose lasciate. Fatto l'acquisto di essa, ne fu data la cura al <abbr>P.</abbr> Athanasio Kircher e assegnata la parte del corridore contiguo alla libreria verso la chiesa non finita di fabricare, e in esso lungo palmi 94 fu dal medesimo disposta, e vi si fece un Cancello, che proibiva l'accesso libero, ma solamente vi si potevano introdurre di quando in quando tanto i Domestici quanto gli Esterni, alli quali cominciò ad essere noto tale acquisto, e godevano poterlo vedere.<br />
+
Io Gosuino Nikel Vicario <abbr>Gen</abbr> <abbr>d.<hi rend="superscript">a</hi></abbr> <abbr>comp.<hi rend="superscript">a</hi></abbr> di Giesù, accetto la<lb/> Donazione sopradetta e ratifico la presente scrittura, e prometto<lb/> di fare osservare quanto in questa si contiene quanto per me<lb/> quanto per li futuri Generali, e ho sottoscritto di mano propria<lb/> e col sigillo del mio offizio.<br />
Nel progresso del tempo il <abbr>P.</abbr> Kircher soggetto noto per la sua erudizione e per li volumi da lui publicati con la stampa era visitato dalli Forestieri, quali dalle parti oltramontane e Italiane venivano a Roma, i quali introdotti nel recinto ove si conservavano le cose lasciate dal Domnini, vi trovavano molte cose del <abbr>med. Pre.</abbr> aggiunte, particolarmente machine Idrauliche, e esperienze spettanti alla virtù magnetica, che con diletto non ordinario erano da tutti vedute. Crebbe sempre piu il concorso e particolarmente per un saggio datone in 18 fogli publicati con la stampa in Amsterdam sotto nome di Giorgio de Sepibus con questo titolo. Romani Colegii museum celeberrimum cuius magnum antiquiaria rei, statuarum, imaginum picturarumque partem ex legato Alphonsi Domnini <abbr>S.P.Q.R.</abbr> a secretis munifica liberalitate relictam <abbr>P.</abbr> Athanasius Kircherius <abbr>Soc.</abbr> Iesu novis et raris inventis Locupletatam complurium Principum curiosis donariis magno rerum apparatu instruxit.
+
Fabio Albergati Rettore del Collegio Romano <abbr>d.<hi rend="superscript">a</hi></abbr> <abbr>Comp.<hi rend="superscript">a</hi></abbr> di Giesu <unclear>§</unclear> loco sigillo + sigillorum<lb/>
 +
Ego Antonius Abinantes civis Romanus publicus apostolica<lb/> authoritate causarum Curia <abbr>Capit.</abbr> <abbr>Not.</abbr> et in officio quem <abbr>D.</abbr> <abbr>Io.</abbr> Fran-<lb/> cisci Abinantis successor de præmissis rogatus, ideo præsens instrumentum<lb/> subscripsi et pubblicavi <unclear>§</unclear><lb/>
 +
Si deve qui notare che il tenore <abbr>d.<hi rend="superscript">a</hi></abbr> promessa fatta dal <abbr>P.</abbr> Vicario<lb/> fu concepito e accordato con il <abbr>s.<hi rend="superscript">r</hi>.</abbr> Donnini prima ch'egli morisse<lb/> e dopo la morte fu stipulata la quietanza delle cose lasciate.<lb/> Fatto l'acquisto di essa, ne fu data la cura al <abbr>P.</abbr> Athanasio Kircher<lb/> e assegnata la parte del corridore contiguo alla libreria verso la<lb/> chiesa non finita di fabricare, e in esso lungo palmi 94 fu dal<lb/> medesimo disposta, e vi si fece un Cancello, che proibiva l'accesso<lb/> libero, ma solamente vi si potevano introdurre di quando in<lb/> quando tanto i Domestici quanto gli Esterni, alli quali cominciò<lb/> ad essere noto tale acquisto, e godevano poterlo vedere.<br />
 +
Nel progresso del tempo il <abbr>P.</abbr> Kircher soggetto noto per la sua<lb/> erudizione e per li volumi da lui publicati con la stampa era vi-<lb/> sitato dalli Forastieri, quali dalle parti oltramontane e Italiane<lb/> venivano a Roma, i quali introdotti nel recinto ove si conservavano<lb/> le cose lasciate dal Donnini, vi trovavano molte cose dal<lb/> <abbr>med.<hi rend="superscript">o</hi></abbr> <abbr>P.re</abbr> aggiunte, particolarmente machine Idrauliche, e esperien-<lb/> ze spettanti alla virtù magnetica, che con diletto non ordinario<lb/> erano da tutti vedute. Crebbe sempre piu il concorso e particolar-<lb/> mente per un saggio datone in 18 fogli publicati con la stampa<lb/> in Amsterdam sotto nome di Giorgio de Sepibus con questo titolo.<lb/> Romani Collegii musæum celeberrimum cuius magnum<lb/> antiquiaria rei, statuarum, imaginum picturarumque partem<lb/> ex legato Alphonsi Donnini <abbr>S.P.Q.R.</abbr> a secretis munifica<lb/> liberalitate relictam <abbr>P.</abbr> Athanasius Kircherius <abbr>Soc.</abbr> Iesu<lb/> novis et raris inventis locupletatam complurium Princi-<lb/> pum curiosis donariis magno rerum apparatu instruxit.

Latest revision as of 11:22, 24 May 2018

This page has been proofread


Sig.r Alfonso. In fede di che hanno sottoscritta la presente di propria
mano il M.to R. P. Vicario Gnle[1] d.a Comp.a[2] di Giesù e il R. P. Rettore
del Coll.o[3] Romano e sigillata con li loro sigilli, questo di 13 9.bre dell'anno 1651.
Io Gosuino Nikel Vicario Gen d.a comp.a di Giesù, accetto la
Donazione sopradetta e ratifico la presente scrittura, e prometto
di fare osservare quanto in questa si contiene quanto per me
quanto per li futuri Generali, e ho sottoscritto di mano propria
e col sigillo del mio offizio.
Fabio Albergati Rettore del Collegio Romano d.a Comp.a di Giesu § loco sigillo + sigillorum
Ego Antonius Abinantes civis Romanus publicus apostolica
authoritate causarum Curia Capit. Not. et in officio quem D. Io. Fran-
cisci Abinantis successor de præmissis rogatus, ideo præsens instrumentum
subscripsi et pubblicavi §
Si deve qui notare che il tenore d.a promessa fatta dal P. Vicario
fu concepito e accordato con il s.r. Donnini prima ch'egli morisse
e dopo la morte fu stipulata la quietanza delle cose lasciate.
Fatto l'acquisto di essa, ne fu data la cura al P. Athanasio Kircher
e assegnata la parte del corridore contiguo alla libreria verso la
chiesa non finita di fabricare, e in esso lungo palmi 94 fu dal
medesimo disposta, e vi si fece un Cancello, che proibiva l'accesso
libero, ma solamente vi si potevano introdurre di quando in
quando tanto i Domestici quanto gli Esterni, alli quali cominciò
ad essere noto tale acquisto, e godevano poterlo vedere.

Nel progresso del tempo il P. Kircher soggetto noto per la sua
erudizione e per li volumi da lui publicati con la stampa era vi-
sitato dalli Forastieri, quali dalle parti oltramontane e Italiane
venivano a Roma, i quali introdotti nel recinto ove si conservavano
le cose lasciate dal Donnini, vi trovavano molte cose dal
med.o P.re aggiunte, particolarmente machine Idrauliche, e esperien-
ze spettanti alla virtù magnetica, che con diletto non ordinario
erano da tutti vedute. Crebbe sempre piu il concorso e particolar-
mente per un saggio datone in 18 fogli publicati con la stampa
in Amsterdam sotto nome di Giorgio de Sepibus con questo titolo.
Romani Collegii musæum celeberrimum cuius magnum
antiquiaria rei, statuarum, imaginum picturarumque partem
ex legato Alphonsi Donnini S.P.Q.R. a secretis munifica
liberalitate relictam P. Athanasius Kircherius Soc. Iesu
novis et raris inventis locupletatam complurium Princi-
pum curiosis donariis magno rerum apparatu instruxit.

  1. APUG 895, c. 86v, line 2: Generale
  2. APUG 895, c. 86v, line 2: Compagnia
  3. APUG 895, c. 86v line 3: Collegio