Difference between revisions of "Page:EBC 1619 04 25 2103.pdf/3"

From GATE
(Not proofread: Created page with "25 avril 1619. Zach.da Saluzzo � Bell.(fin) / mente, che tutti gli ordini siano sacramento, percioche prima nel 2� canone determina che l'ordine sia sacramento, senza spec...")
 
(Proofread)
Page statusPage status
-
Not proofread
+
Proofread
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 1: Line 1:
25 avril 1619. Zach.da Saluzzo � Bell.(fin) / mente, che tutti gli ordini siano sacramento, percioche prima nel
+
che tutti gli ordini siano sacramento, percioche prima nel
2� canone determina che l'ordine sia sacramento, senza specifica re alcuno ordine in particolare, dipoi nel 3� distingue quest'or dine in sette ordini et deffinisce che sette siano gli ordini, n� ^Tmai esclude alcuno di sette ordini dal sacramento! dove quasi mi sforza credere che sotto il nome specifico d'ordine deffinisca che tutti gli ordini siano sacramenti.
+
canone determina che l'ordine sia sacramento, senza specifica re alcuno ordine in particolare, dipoi nel distingue quest'ordine in sette ordini et deffinisce che sette siano gli ordini, nè mai esclude alcuno di sette ordini dal sacramento! dove quasi mi sforza credere che sotto il nome specifico d'ordine deffinisca che tutti gli ordini siano sacramenti.<lb/>
Questi sono i nodi della mia difficolt�, li quali ho preso ar dire di presentare a V.S.Ill/ma, solo per aspettare da lei l'ordi,^^ne et il modo che io devo tenere per rispondere all'apostata, es sendo ^�talmente risoluto di non fare n� pi� n� meno di quanto da quella mi sara prescritto; cosi richiedendo i grandissimi meriti suoi et la riputazione et autorit� assoluta, la quale gi� di lun ga mano ha acquistata sopra di me.
+
Questi sono i nodi della mia difficoltà, li quali ho preso ardire di presentare a V.S. Ill.ma, solo per aspettare da lei l'ordine et il modo che io devo tenere per rispondere all'apostata, essendo totalmente risoluto di non fare nè più nè meno di quanto da quella mi sara prescritto; cosi richiedendo i grandissimi meriti suoi et la riputazione et autorità assoluta, la quale gia di lunga mano ha acquistata sopra di me.<lb/>
Nel 2� libro, quale ho mandato all'ill/mo Signore cardinale M�llino, ho fatto una risposta aposticcia, per riempire il vuoto della charta, mentre sto aspettando i comandi di V.S.Ill/ma, alla quale doppo humilissima et divotissima reverenza prego dal cielo longa et prospera vechiaia.
+
Nel libro, quale ho mandato all'ill.mo Signore cardinale Mellino, ho fatto una risposta aposticcia, per riempire il vuoto della charta, mentre sto aspettando i comandi di V.S. Ill.ma, alla quale doppo humilissima et divotissima reverenza prego dal cielo longa et prospera vechiaia.<lb/>
Da Genoa li 25 aprile 1619. Di V.S.Ill/ma et Rev/ma
+
Da Genoa li 25 aprile 1619. <lb/>
Servitore devotissimo Fr.Zaccaria da Saluzzo capuccino.
+
Di V.S. Ill.ma et Rev.ma<lb/>
Archiv.tatic.Gesuiti 17 fol.272-273. Orig. (r�ponse 4 mai)
+
Servitore devotissimo<lb/>
 +
Fr. Zaccaria da Saluzzo capuccino.
  
  
[[Category:EBC_Not proofread]]
+
[[Category:EBC_Proofread]]
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Pages]]
 
[[Category:EBC_Pages]]

Revision as of 13:06, 20 February 2020

This page has been proofread


che tutti gli ordini siano sacramento, percioche prima nel 2° canone determina che l'ordine sia sacramento, senza specifica re alcuno ordine in particolare, dipoi nel 3° distingue quest'ordine in sette ordini et deffinisce che sette siano gli ordini, nè mai esclude alcuno di sette ordini dal sacramento! dove quasi mi sforza credere che sotto il nome specifico d'ordine deffinisca che tutti gli ordini siano sacramenti.
Questi sono i nodi della mia difficoltà, li quali ho preso ardire di presentare a V.S. Ill.ma, solo per aspettare da lei l'ordine et il modo che io devo tenere per rispondere all'apostata, essendo totalmente risoluto di non fare nè più nè meno di quanto da quella mi sara prescritto; cosi richiedendo i grandissimi meriti suoi et la riputazione et autorità assoluta, la quale gia di lunga mano ha acquistata sopra di me.
Nel 2° libro, quale ho mandato all'ill.mo Signore cardinale Mellino, ho fatto una risposta aposticcia, per riempire il vuoto della charta, mentre sto aspettando i comandi di V.S. Ill.ma, alla quale doppo humilissima et divotissima reverenza prego dal cielo longa et prospera vechiaia.
Da Genoa li 25 aprile 1619.
Di V.S. Ill.ma et Rev.ma
Servitore devotissimo
Fr. Zaccaria da Saluzzo capuccino.