Difference between revisions of "Page:EBC 1619 04 06 2095.pdf/1"

From GATE
(Not proofread: Created page with "Rome,6 avril 1619. Bellarmin � Don Beno�t Cuoco, / A D.Benedetto Cuoco che N.S. Capua. Rev.mio carissimo, dopo ch'io vi diedi intenzione di darvi qualche cosa, non �...")
 
(Proofread)
 
Page statusPage status
-
Not proofread
+
Proofread
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 1: Line 1:
Rome,6 avril 1619. Bellarmin � Don Beno�t Cuoco,
+
A D.Benedetto Cuoco che N.S.<lb/>
 
+
Capua.<lb/>
/ A D.Benedetto Cuoco che N.S.
 
 
 
Capua.
 
 
 
 
Rev.mio carissimo, dopo ch'io vi diedi intenzione di darvi
 
Rev.mio carissimo, dopo ch'io vi diedi intenzione di darvi
 +
qualche cosa, non è vacato altro che il beneficio di S.Anello, e volentieri l'hò destinato à voi, sperando che non solo siate per rendervi meritevole di esso con la buona vita e virtù vostre, ma di maggior cosa ancora. Quanto alla lite parlarò io quà con il procuratore dalli monaci di Monte Casino e vedrò di farli capaci, e quando pure loro bevessero ragione, il che non credo sia, lo lascierete senza lite, e vi provederemo all'occasione di qualche
 +
altra cosa. Salutate da parte mia il P.Rettore al quale non rispondo per non essere necessario et per trovarmi occupatissimo, e Dio N.S. vi contenti.<lb/>
 +
Di Roma li 6 d'Aprile 1619.<lb/>
 +
Vostro Amorevolissimo<lb/>
 +
Il Card. Bellarmino.<lb/>
 +
D. Benedetto Cuoco. Capua.
  
qualche cosa, non � vacato altro che il beneficio di S.Anello, e
+
[[Category:EBC_Proofread]]
 
 
volentieri l'h� destinato � voi, sperando che non solo siate per
 
 
 
^"rendervi meritevole di esso con la buona vita e virt� vostre, ma
 
 
 
di maggior cosa ancora. Quanto alla lite parlar� io qu� con il
 
 
 
procuratore dalli monaci di Monte Casino e vedr� di farli capaci,
 
 
 
e quando pure loro bevessero ragione, il che non credo sia, lo
 
 
 
lascierete senza lite, e vi provederemo all'occasione di qualche
 
 
altra cosa. Salutate da parte mia il P.Rettore al quale non ris
 
 
 
pondo per non essere necessario et per trovarmi occupatissimo, e
 
 
 
Dio N.S. vi contenti.
 
 
 
Di Roma li 6 d'Aprile 1619.
 
 
 
Vostro Amorevolissimo
 
 
 
Il Card.Bellarmino.
 
 
 
D.Benedetto Cuoco. Capua.
 
 
 
*
 
 
 
Archiv.Postul. Cartol.6.
 
[[Category:EBC_Not proofread]]
 
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Pages]]
 
[[Category:EBC_Pages]]

Latest revision as of 12:52, 14 February 2020

This page has been proofread


A D.Benedetto Cuoco che N.S.
Capua.
Rev.mio carissimo, dopo ch'io vi diedi intenzione di darvi qualche cosa, non è vacato altro che il beneficio di S.Anello, e volentieri l'hò destinato à voi, sperando che non solo siate per rendervi meritevole di esso con la buona vita e virtù vostre, ma di maggior cosa ancora. Quanto alla lite parlarò io quà con il procuratore dalli monaci di Monte Casino e vedrò di farli capaci, e quando pure loro bevessero ragione, il che non credo sia, lo lascierete senza lite, e vi provederemo all'occasione di qualche altra cosa. Salutate da parte mia il P.Rettore al quale non rispondo per non essere necessario et per trovarmi occupatissimo, e Dio N.S. vi contenti.
Di Roma li 6 d'Aprile 1619.
Vostro Amorevolissimo
Il Card. Bellarmino.
D. Benedetto Cuoco. Capua.