Difference between revisions of "Page:EBC 1619 04 05 2094.pdf/1"

From GATE
(Not proofread: Created page with "Rome,, 5 avr�l 1619. Bellarmin au due de Mantoue. 45�4 / Seren/mo S�g/r mio oss/mo ^ L'anno passato la ^/t� di N.S. fu molto stretta in concedere la Messa,et l'of...")
 
(Proofread)
 
Page statusPage status
-
Not proofread
+
Proofread
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 1: Line 1:
Rome,, 5 avr�l 1619. Bellarmin au due de Mantoue.
+
Seren.mo Sig.r mio oss.mo<lb/>
 +
L'anno passato la S.tà di N.S. fu molto stretta in concedere la Messa, et l'offitio per il Beato Luigi; poichè come deve sapere, non la concesse per la Compagnia se non per Roma; ma ben disse che di poi slargarebbe la gratia. Hora V.A. S.ma faria cosa molto grata alla Compagnia, et a me in particolare, se l'ottenesse nell'anniversario per tutta la Compagnia, come l'ottenne per il B.Luigi Beltramo l'ordine di S.Domenico. Il che seguirebbe se da V.A. S.ma si scrivesse due parole di sua mano a N.S. Et facendo humiliss.ma riverenza a V.A.S. prego Iddio, che la prosperi e feliciti sempre.<lb/>
 +
Di Roma li 5 d'Aprile 1619.<lb/>
 +
Di V.A. S.ma<lb/>
 +
Devotiss.mo Servitore<lb/>
 +
Il Card.le Bellarmino.
 +
<pb/>
 +
(Minute de la marne lettre) Si scriva una lettera al Duca di Mantua, et dirgli che l'anno passato il Papa fu molto presso in conceder la missa,et l'officio per il Beato Luigi: poi che non le concessi per la Compagnia,se no per Roma, ma disse che di poi slargarebbe la gratia. Hora V.A. faria cosa molto grata alla Compagnia, è a me in particolare, se l'ottenesse nell'anniversario per tutta la Compagnia,come fece per il P.Luigi Beltramo dell'ordine di S.Domenico. Il che si ottenerebbe, se V.A. scrivesse due parole di sua mano.
  
45�4
 
  
/ Seren/mo S�g/r mio oss/mo
 
  
^
 
  
L'anno passato la ^/t� di N.S. fu molto stretta in concedere
+
[[Category:EBC_Proofread]]
 
 
la Messa,et l'offitio per il Beato Luigi; poich� come deve sapere,
 
 
 
non la concesse per la Compagnia se non per Roma; ma ben disse
 
 
 
y^che di poi slargarebbe la gratia. Hora V.A.S/ma faria cosa molto
 
 
 
grata alla Compagnia,et a me in particolare, se l'ottenesse nell'
 
 
 
anniversario per tutta la Compagnia, come l'ottenne per il B.Lui
 
 
 
gi Beltramo l'ordine di S.Domenico. Il che seguirebbe se da V.A.
 
 
 
S/ma si scrivesse due parole di sua mano a N.S. Et facendo humi-
 
 
 
/^liss/ma riverenza a V.A.S. prego Iddio, che la prosperi e felici
 
 
 
ti sempre.
 
 
 
Di Roma li 5 d'Aprile 1619.
 
 
 
Di V.A.S/^a
 
 
 
Devotiss/mo Servitore
 
 
 
Il Card/le Bellarmino.
 
 
 
' Mantoue. Archiv.Storie.Gonzaga. Lett.di Cardinali �619.
 
 
 
( Minute de la marne lettre ) Si scriva una lettera al Duca di Mantua, et dirgli che l'anno passato il Papa fu molto presso in conceder la missa,et l'officio per il Beato Luigi: poi che non le concessi per la Compagnia,se no per Roma, ma disse che di poi slargarebbe la gratia. Bora V.A. fa ria cosa molto grata alla Compagnia,� a me in particolare, se 1' ottenesse nell'anniversario per tutta la Compagnia,come fece per il P.Luigi Beltramo dell'ordine di S.Domenico. Il ohe s� ottener./febbe, se V.A. scrivesse due parole di sua mano.
 
 
 
Arch.Vatic. Lett.e Misceli. p.15.
 
 
 
 
 
[[Category:EBC_Not proofread]]
 
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Pages]]
 
[[Category:EBC_Pages]]

Latest revision as of 12:50, 14 February 2020

This page has been proofread


Seren.mo Sig.r mio oss.mo
L'anno passato la S.tà di N.S. fu molto stretta in concedere la Messa, et l'offitio per il Beato Luigi; poichè come deve sapere, non la concesse per la Compagnia se non per Roma; ma ben disse che di poi slargarebbe la gratia. Hora V.A. S.ma faria cosa molto grata alla Compagnia, et a me in particolare, se l'ottenesse nell'anniversario per tutta la Compagnia, come l'ottenne per il B.Luigi Beltramo l'ordine di S.Domenico. Il che seguirebbe se da V.A. S.ma si scrivesse due parole di sua mano a N.S. Et facendo humiliss.ma riverenza a V.A.S. prego Iddio, che la prosperi e feliciti sempre.
Di Roma li 5 d'Aprile 1619.
Di V.A. S.ma
Devotiss.mo Servitore
Il Card.le Bellarmino.
---page break---
(Minute de la marne lettre) Si scriva una lettera al Duca di Mantua, et dirgli che l'anno passato il Papa fu molto presso in conceder la missa,et l'officio per il Beato Luigi: poi che non le concessi per la Compagnia,se no per Roma, ma disse che di poi slargarebbe la gratia. Hora V.A. faria cosa molto grata alla Compagnia, è a me in particolare, se l'ottenesse nell'anniversario per tutta la Compagnia,come fece per il P.Luigi Beltramo dell'ordine di S.Domenico. Il che si ottenerebbe, se V.A. scrivesse due parole di sua mano.