Difference between revisions of "Page:EBC 1616 11 06 2633.pdf/1"

From GATE
(Not proofread: Created page with "Roma,6 Novembris I6l6. Bellarmin � Jac.Sirmond S.J. Pax Christi. Molto R.do Padre mio. Mi ha fatto sapere il P.Giacomo QuagLia, es= ser falso quello,che io ho scritto nel li...")
 
(Proofread)
 
Page statusPage status
-
Not proofread
+
Proofread
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 1: Line 1:
Roma,6 Novembris I6l6. Bellarmin � Jac.Sirmond S.J.
+
Pax Christi. <lb/>
Pax Christi. Molto R.do Padre mio. Mi ha fatto sapere il P.Giacomo QuagLia, es= ser falso quello,che io ho scritto nel libro de scriptoribus eccle= siasticis, in Ioanne Gersone, che nell'opere de Thomas de Kempis non si trovano li quattro libri de imitazione Christi. Et se bene io nell'opere di Thomas de Kempis, che ho hauto per le mani, non ci ho mai visto quelli quattro libretti, non dimeno perche il suddetto Pa= dre allega Trithemio, et un libro della casa professa stampato nel ^535, dove fra le opere di Thomas de Kempis si trovano questi quat= tro libretti, bavero caro,che la R.V. emendi il mio libro, massime dovendosi ristampare. Si che verso il principio, dove si dice, immo communiter i illud opus adsdribitur Thomae de Kempis, viro admodum pio, si doveranno cassare le parole sequenti jsed nec inter huius opera numerantur, ut paulo post videbitur] et in cambio delle parole sequenti: itsque, si ponga: sed. Piu abasso, dopoi quelle parole, ob similitudinem aliquam stili, si levino le sequenti fQuamvis neque inter opuscula eiusdem Thomae in= venirentur]. Con questo mi raccomando alle sante orationi di V.R. et a lei prego
+
Molto R.do Padre mio. Mi ha fatto sapere il P. Giacomo QuagLia, esser falso quello, che io ho scritto nel libro de scriptoribus ecclesiasticis, in Ioanne Gersone, che nell'opere de Thomas de Kempis non si trovano li quattro libri de imitazione Christi. Et se bene io nell'opere di Thomas de Kempis, che ho hauto per le mani, non ci ho mai visto quelli quattro libretti, non dimeno perche il suddetto Padre allega Trithemio, et un libro della casa professa stampato nel 1535, dove fra le opere di Thomas de Kempis si trovano questi quattro libretti, havero caro, che la R.V. emendi il mio libro, massime dovendosi ristampare. Si che verso il principio, dove si dice, immo communiter i illud opus adsdribitur Thomae de Kempis, viro admodum pio, si doveranno cassare le parole sequenti <hi rend="underline">[sed nec inter huius opera numerantur, ut paulo post videbitur]</hi> et in cambio delle parole sequenti: itsque, si ponga: sed.<lb/>
da Dio ogni colmo di gratia. Di Roma li 6 di Novembre 1616.
+
Piu abasso, dopoi quelle parole, ob similitudinem aliquam stili, si levino le sequenti <hi rend="underline">[Quamvis neque inter opuscula eiusdem Thomae invenirentur]</hi>. Con questo mi raccomando alle sante orationi di V.R. et a lei prego da Dio ogni colmo di gratia. <lb/>
Di V.R. fratello e servo in X� Roberto Card/le Bellarmino.
+
Di Roma li 6 di Novembre 1616.<lb/>
a tergo: Admodum R/do Patri, P.Jacobo Sirmondo,sacerdoti Societ.Jesu.
+
Di V.R.<lb/>
Archiv.comun. de Forl�, colles.di Autogr.Bellarmin.Rob. n.7. Autog.
+
fratello e servo in X.o<lb/>
 +
Roberto Card.le Bellarmino.<lb/>
 +
a tergo: <lb/>
 +
Admodum R.do Patri, P. Jacobo Sirmondo, sacerdoti Societ. Jesu.
  
[[Category:EBC_Not proofread]]
+
[[Category:EBC_Proofread]]
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Letters]]
 
[[Category:EBC_Pages]]
 
[[Category:EBC_Pages]]

Latest revision as of 13:35, 25 October 2019

This page has been proofread


Pax Christi.
Molto R.do Padre mio. Mi ha fatto sapere il P. Giacomo QuagLia, esser falso quello, che io ho scritto nel libro de scriptoribus ecclesiasticis, in Ioanne Gersone, che nell'opere de Thomas de Kempis non si trovano li quattro libri de imitazione Christi. Et se bene io nell'opere di Thomas de Kempis, che ho hauto per le mani, non ci ho mai visto quelli quattro libretti, non dimeno perche il suddetto Padre allega Trithemio, et un libro della casa professa stampato nel 1535, dove fra le opere di Thomas de Kempis si trovano questi quattro libretti, havero caro, che la R.V. emendi il mio libro, massime dovendosi ristampare. Si che verso il principio, dove si dice, immo communiter i illud opus adsdribitur Thomae de Kempis, viro admodum pio, si doveranno cassare le parole sequenti [sed nec inter huius opera numerantur, ut paulo post videbitur] et in cambio delle parole sequenti: itsque, si ponga: sed.
Piu abasso, dopoi quelle parole, ob similitudinem aliquam stili, si levino le sequenti [Quamvis neque inter opuscula eiusdem Thomae invenirentur]. Con questo mi raccomando alle sante orationi di V.R. et a lei prego da Dio ogni colmo di gratia.
Di Roma li 6 di Novembre 1616.
Di V.R.
fratello e servo in X.o
Roberto Card.le Bellarmino.
a tergo:
Admodum R.do Patri, P. Jacobo Sirmondo, sacerdoti Societ. Jesu.