Difference between revisions of "Page:EBC 1616 01 ca 1796.pdf/1"

From GATE
(Proofread)
Page statusPage status
-
Not proofread
+
Proofread
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 4: Line 4:
 
<!-- PLEASE START TRANSCRIPTION UNDER THIS LINE. DO NOT EDIT PREVIOUS LINES!  -->
 
<!-- PLEASE START TRANSCRIPTION UNDER THIS LINE. DO NOT EDIT PREVIOUS LINES!  -->
 
Molto Mag.o Signore<br>
 
Molto Mag.o Signore<br>
Ringratio V.S. dell'offerta, che mi ha fatto di ristampare le mie prediche giovanili, predicate in Fiandra, gia sono più di quaranta anni, et stampate in Colonia, con le copie di diversi che l'havevano sentiti, perche io non he hò copia veruna. Ma gli devo fare sapere, che quello, che si dice nell'approbatione, che siano predicate intra domesticos Collegii parietes, non è vero, essendo predicate nella Chiesa di San Michele, una delle maggiori Chiesa di quella città. Et pero quelle parole
+
Ringratio V.S. dell'offerta, che mi ha fatto di ristampare le mie prediche giovanili, predicate in Fiandra, gia sono più di quaranta anni, et stampate in Colonia, con le copie di diversi che l'havevano sentiti, perche io non he hò copia veruna. Ma gli devo fare sapere, che quello, che si dice nell'approbatione, che siano predicate intra domesticos Collegii parietes, non è vero, essendo predicate nella Chiesa di San Michele, una delle maggiori Chiesa di quella città. Et pero quelle parole V.S. le potrà levare securamente. Di più gli dico, che queste prediche sono stampate con infiniti errori, ò siano delli stampatori, ò delle copie; et però gli mando la prima parte del Correttorio fatto da me, et gli mandaro il resto, se lo vorrà. Et potra aggiongere nel frontispicio, Recognitae, et repurgate ab ipso auctore ab erratis innumerabilibus quibus scatebant: Ma ben prego V.S. che mi dia questa consolatione di vederle ben corrette, perche due altre volte sono stato molto contristato dalli stampatori di Venetia. La prima fù nel 1598, che havendo promesso à me (allora presente in Venetia, il Padre Inquisitore) di volere soprastare alla stampa delle mie Controversie, et fare, che uscissero correttissime, et nondimeno uscirno tanto scorrette, che fui costretto stampare un Correttorio publico, massime, che vi erano fin'à quaranta luoghi talmente corrotti, che dicevano il contrario di quello, che era nel mio esemplare. Di poi nel 1605, se ben mi ricordo fù stampata in Venetia la dichiaratione del Simbolo, che io havevo fatta in Capua, quando ero Arcivescovo, e tanto scorretta riuscì, che pareva un libro heretico, onde fui costretto ristamparla subito in Roma. Pero prego V.S. che sia contenta ò fare usare tal diligenza nella correttione, che io possa esser sodisfatto, ò lasciar l'impesa. Di...

Revision as of 11:21, 12 February 2019

This page has been proofread

Molto Mag.o Signore
Ringratio V.S. dell'offerta, che mi ha fatto di ristampare le mie prediche giovanili, predicate in Fiandra, gia sono più di quaranta anni, et stampate in Colonia, con le copie di diversi che l'havevano sentiti, perche io non he hò copia veruna. Ma gli devo fare sapere, che quello, che si dice nell'approbatione, che siano predicate intra domesticos Collegii parietes, non è vero, essendo predicate nella Chiesa di San Michele, una delle maggiori Chiesa di quella città. Et pero quelle parole V.S. le potrà levare securamente. Di più gli dico, che queste prediche sono stampate con infiniti errori, ò siano delli stampatori, ò delle copie; et però gli mando la prima parte del Correttorio fatto da me, et gli mandaro il resto, se lo vorrà. Et potra aggiongere nel frontispicio, Recognitae, et repurgate ab ipso auctore ab erratis innumerabilibus quibus scatebant: Ma ben prego V.S. che mi dia questa consolatione di vederle ben corrette, perche due altre volte sono stato molto contristato dalli stampatori di Venetia. La prima fù nel 1598, che havendo promesso à me (allora presente in Venetia, il Padre Inquisitore) di volere soprastare alla stampa delle mie Controversie, et fare, che uscissero correttissime, et nondimeno uscirno tanto scorrette, che fui costretto stampare un Correttorio publico, massime, che vi erano fin'à quaranta luoghi talmente corrotti, che dicevano il contrario di quello, che era nel mio esemplare. Di poi nel 1605, se ben mi ricordo fù stampata in Venetia la dichiaratione del Simbolo, che io havevo fatta in Capua, quando ero Arcivescovo, e tanto scorretta riuscì, che pareva un libro heretico, onde fui costretto ristamparla subito in Roma. Pero prego V.S. che sia contenta ò fare usare tal diligenza nella correttione, che io possa esser sodisfatto, ò lasciar l'impesa. Di...