Page:EBC 1613 08 31 1309.pdf/1

From GATE
Revision as of 10:30, 27 November 2018 by BernaWiki (talk | contribs) (Proofread)
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
This page has been proofread

Ill.mo et R.mo Signore.
Di già s'è introdotto et confermato un uso, ò (per quel che à me ne pare) un abuso in questa nostra provincia di Brescia,che tratto tratto ad instanza ò petitione di persona privata, in caso d'infermità ò d'altro travaglio, che dimandi le 40 ore, si leva o apre solamente la portella del tabernacolo o ciborio, che dir vogliamo, mettendo in prospettiva la custodia ò bussola in cui si conservano le particole consacrate et se gli tengono accese à certe parti del giorno, come mattina e sera, 6 candele, cantandosi sul tardittre hinni, Pange lingua etc. Veni creator etc. Ave maris stella etc. Il sacerdote con la cotta et stola incensa 2 ò 3 volte la pisside, recita alcune orationi ad placitum, con la custodia in mano dà la benedittione al populo, dicendo: Benedicat vos etc.
A me pare non senza ragione di chiamare cotesta cerimonia abuso, et pertanto degno di esser levato da Signori Cardinali sopra i riti ecclesiastici, si perche veggio Levitici cap.10 n° 1 dannarsi ogni rito et cerimonia non sancita dalla Chiesa, leggendosi "Arreptisque Nadab et Abiu filii Aaron thuribulis imposuerunt ignem, incensum desuper offerentes coram Domino ignem alienum,quod eis praeceptum non erat." Notisi quelle ultime parole "Quod (il che) praeceptum non erat"; ergo quod non est sancitum vel praeceptum, ingratum est Deo. Legge ivi l'Ebreo
ove si chiama foco straniero et come dire reprobo. Ne il Sacerdotale ne il Rituale prescrive si fatta cerimonia: io pertanto ho ragione di tenerla per sospetta, ingrata à Dio et reproba.
Dalla parte etiamdio di quelle persone, ad instanza de quali (che viene ad occorrere spessissime fiate) si costuma, io son di parere che sia una manifesta fraude, battezzandosi (per buone limosine et pitanza) quella espositione intercalare perorazione di 40 hore. Per i quali rispetti mi son mosso à darne avviso al Sacro Collegio, et nominatim à V.S. Ill.ma Rev.ma che si degn (non ha molto)
---page break---