Page:BLMM 1060 02.djvu/12

From GATE
Revision as of 13:07, 8 January 2020 by PedrettiWiki (talk | contribs) (Not proofread: Created page with "nel mio cuore, mi alluminò. Rendo grazie al mio Giesù mio Dio con tutto il mio cuore; però io sono una creatura finita, come posso rendere le gratie a un Dio infinito. Il m...")
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
This page has not been proofread


nel mio cuore, mi alluminò. Rendo grazie al mio Giesù mio Dio con tutto il mio cuore; però io sono una creatura finita, come posso rendere le gratie a un Dio infinito. Il mio padre fu maritato con una moglie, avanti che si maritò con la mia madre, e dopo si maritò con la mia madre perchè la loro legge lo permette così, e si fece con la prima moglie un figliuolo maschio, et una femina, e con la mia madre, si fece alcuni fimeni, e per che l’altra moglie aveva quello figliuolo maschio, la mia madre haveva grandissimo desiderio di farsi figliuolo maschio et il medisemo desiderio haveva il mio padre, perché voleva bene assai a mia madre più di l’altera, e voleva honorarla maggiore di l’altra, dopo molti anni la mia madre cominciò pregare Dio, che creò il cielo e la terra e tutte ele creature, acciò che le desse con forme loro desiderio un figliuolo maschio, e fra i suoi prieghi