Difference between revisions of "Page:AKC 1661 09 12 558-084.pdf/1"

From GATE
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 10: Line 10:
 
humilmente supplicandole di sr**me*i i <hi rend="superscript">spuntare</hi>  un negotio ren <gap/>di pora consideratione. il quale come sarà facile<lb/>
 
humilmente supplicandole di sr**me*i i <hi rend="superscript">spuntare</hi>  un negotio ren <gap/>di pora consideratione. il quale come sarà facile<lb/>
 
<abbr>VS.Ill.<hi rend="superscript">ma</hi></abbr> a spedirlo così sarà di grand'endomento alla <unclear>Rep. Litter.ria</unclear> che pretendi mi esso, con eterno<lb/>
 
<abbr>VS.Ill.<hi rend="superscript">ma</hi></abbr> a spedirlo così sarà di grand'endomento alla <unclear>Rep. Litter.ria</unclear> che pretendi mi esso, con eterno<lb/>
honore di <abbr>V.S.Ill.ma</abbr>, ed è. essendomi imposto, di far un'<sic>essatta</sic> <sic>definittione</sic>  di tutta la Tosca<lb/>
+
honore di <abbr>V.S.Ill.<hi rend="superscript">ma</hi></abbr>, ed è. essendomi imposto, di far un'<sic>essatta</sic> <sic>definittione</sic>  di tutta la Tosca<lb/>
 
na, tanto moderna, quanto antica, con tutte le cose memorabili e meravigliose, che l'osservano meglio<lb/>
 
na, tanto moderna, quanto antica, con tutte le cose memorabili e meravigliose, che l'osservano meglio<lb/>
 
mi sono già da molti anni trattenuto in quest'argomento, con diversi viaggi fatti già in questa<lb/>
 
mi sono già da molti anni trattenuto in quest'argomento, con diversi viaggi fatti già in questa<lb/>

Revision as of 09:50, 5 May 2017

This page has not been proofread


illustris.mi e Reverend.mo sig.re e Pronè mio colend.mo

Io intrascritto vengo cum queste poche righe presantandomi avant'il sagro sogho di
V.S.Ill.ma fermo umide et indegno, ben che sconosciuto, tutta mia stimolato dal P. Ferdinando
Zimenez. e di lei degnissimo nipote P. Bernardino per la somma confidenza, che mi promette
che in varie perplessi riunta che fra la rara sua benignità ed affectione che porta agli letteratis; prendo ardire di interpellarle
humilmente supplicandole di sr**me*i i spuntare un negotio ren di pora consideratione. il quale come sarà facile
VS.Ill.ma a spedirlo così sarà di grand'endomento alla Rep. Litter.ria che pretendi mi esso, con eterno
honore di V.S.Ill.ma, ed è. essendomi imposto, di far un'essatta definittione di tutta la Tosca
na, tanto moderna, quanto antica, con tutte le cose memorabili e meravigliose, che l'osservano meglio
mi sono già da molti anni trattenuto in quest'argomento, con diversi viaggi fatti già in questa
già in quella parte di maniera che quasi tutta ho visto ed essaminata con li propri, miei occhi
con la contentissima assistenza del Ser.mo Gran duca di Toscana , il quale per la sua eccessiva benevo
lenza mi trattenne fino l'anno 1659, 14 giorni intieri, i farmi vedere tutte le sue meraviglie del suo
gran Stato e della sua reggia residenza di Firenze, ed avendo già annotato tutto quello che
li autori raccontano d'essa non solo in materia d'antichità ma anche infinite cose historiche
geografiche, fisiche, importantissime per la notizia della posterità. Mi mancò unicamente la
più antica,e la più dalli primi secolifamosa città di Volterra e se m'avesse permessa la
maggiore del tempo malagevole di pratticare in cotesti presi per l'aria lattina, alla quale
sta sottoposta in certi tempi cotesto clima. non havrei lasciata l'occasione d'andarmene si propri
persone ad governare tutti quelli prodigiusi effetti della natura hiquali conforme alla relatione
de diversi fattori si scorgono in essa. ma non essendomelo permesso per di molti rispettosi consigli
con tutto ciò ad accertarsi meglio, delle cose, che primo quasi meretibili e paradosse;

ricorro a VS.Ill.ma pregandole humilis.me a compiacersi di far dalli prattici del paëse esami
nare tutte quelle cose, le quali leggono questo presente ragguaglio copiato dal P. frate Alberto
Leandro nella sua Italia;e di significarmi,le veramente tutte quelli privilegÿ della natura si trovino
ancora nel territorio Volterrano. desidererei poi d'aver alcune inscrittioni con caratteri antichi.