Difference between revisions of "Page:AKC 1648 08 26 568-210.pdf/1"

From GATE
(Not proofread: Created page with "Molto reverende in Cristo Padre<lb/> P.X.<lb/> Il Signor abbate è mio partiale onde <gap/>agradire le cose mie<lb/> e gentilezza sua non mio merito. Ne lo ringrati <unclear>l...")
 
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 5: Line 5:
 
nome con quella riverenza se <gap/> maggiore e gli dica che <lb/>
 
nome con quella riverenza se <gap/> maggiore e gli dica che <lb/>
 
dall'insufficienza delle mie non argomenti la scarsezza del<lb/>
 
dall'insufficienza delle mie non argomenti la scarsezza del<lb/>
mio affetto che
+
mio affetto che tanto è maggiore quanto minore e la mia <lb/>
 +
abilità di poterlo servire come  merita et io desidero l'<unclear>amo</unclear><lb/>
 +
<gap/> non l'ho portata meco ma l'ho lasciata ma l'ho lasciata tra <unclear>le rotte</unclear>
 +
che lasciai <del>all</del> <gap/>; <gap/><gap/><gap/> di trovarla fra le <lb/>
 +
mie <gap/> cose che se non la <gap/> <gap/> <gap/><gap/> <lb/>

Revision as of 14:05, 20 January 2017

This page has not been proofread


Molto reverende in Cristo Padre
P.X.
Il Signor abbate è mio partiale onde agradire le cose mie
e gentilezza sua non mio merito. Ne lo ringrati long: a mio
nome con quella riverenza se maggiore e gli dica che
dall'insufficienza delle mie non argomenti la scarsezza del
mio affetto che tanto è maggiore quanto minore e la mia
abilità di poterlo servire come merita et io desidero l'amo
non l'ho portata meco ma l'ho lasciata ma l'ho lasciata tra le rotte che lasciai all ; di trovarla fra le
mie cose che se non la