Page:EBC 1614 11 15 1493.pdf/1

From GATE
This page has been proofread

Molto illustre Sig.or Cugino, Ho caro che sia finita la discordia fra V. S. et li suoi nipoti, et non si curi di haver perso qualche cosa, perche vale molto piu la pace et unione, massime con li suoi parenti, che molta robba. Ma quanto al quadro di Papa Paolo 3, lei non si dia fastidio, che senz'altro, sara suo, se sia vero che si doni à me. V. S. faccia che si metta in deposito in casa di mio fratello, et io, se non prima, farò che l'habbia alla morte mia, lasciandolo à lei o al Sig.or Francesco Maria nel testamento; ma non credo che aspettarò à quel tempo, come lei vedrà. Iddio la conservi. Di Roma li 15 di Novembre 1614.
Di V. S. molto ill. re
Cugino aff. mo per servirla
Il Card. Bellarmino.
Al M.to ill.re Sig.re Cugino, il Sig.or Antonio Cervini.
Montepulciano.

This page contains the following annotations: